Seleziona una pagina

Rimozione Tatuaggi laser

Raffaele Siniscalco

VIA I TATUAGGI GRAZIE AL LASER

Grazie alla tecnologia laser di ultima generazione i tatuaggi possono essere rimossi totalmente senza lasciare alcuna cicatrice o segno a seconda delle loro caratteristiche. Esistono però situazioni che rendono più facile o più difficile la rimozione.
Il colore del tatuaggio da rimuovere è fondamentale.
Per togliere un tatuaggio monocromatico nero ad esempio, bastano poche sedute ed è molto semplice toglierlo. Anche per i tatuaggi marroni e rossi la situazione è molto simile avendo logicamente le strumentazioni laser adeguate.
I colori più complicati da rimuovere sono invece il celeste, il giallo, il verde e il bianco.
TECNICA
I laser utilizzati per la rimozione di tatuaggi sono:
1. il laser Q-Switched da 1064 nanometri
2. il laser a pico secondi chiamato anche picolaser.
Il laser durante la sua azione frantuma il colore colpito e la sua eliminazione avviene attraverso i macrofagi, cioè le cellule spazzino che vengono attivate dall’organismo per andare a “ripulire” la cute dai frammenti del colore, cioè del tatuaggio.
QUANTE SEDUTE?
Il numero delle sedute necessarie alla rimozione dei tatuaggi varia a seconda delle dimensioni del tatuaggio, se questo è monocromatico (composto da un unico colore) o policromatico (composto da colori diversi), se è stato “ribattuto” con un altro tatuaggio, se è composto da linee oppure da soli punti.
E’ DOLOROSO?
E’ praticamente indolore grazie ad una leggera anestesia sottocutanea oppure grazie a creme anestetiche transdermiche.
I COSTI
Variabilissimi da caso a caso a seconda di che tipo di tatuaggio debba essere rimosso. Rimuovere la classica farfallina monocromatica di pochi centimetri sarà molto economico e soprattutto molto rapido. Andare a rimuovere tatuaggi policromatici di grandi dimensioni sarà invece molto costoso e soprattutto richiederà molto tempo a causa del gran numero di sedute necessario.

Numero Verde